A Rainy Day in New York, nuovo film di Woody Allen, farà il suo debutto mondiale nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 3 ottobre.

Lo scorso giugno Amazon si era rifiutata di distribuire la commedia romantica in seguito alle accuse di molestie sessuali della figlia adottiva del regista, Dylan Farrow. Dopo le accuse si sono dissociati dal film e dal regista anche i protagonisti Timothée Chalamet e Selena Gomez, che hanno devoluto il loro cachet a organizzazioni che lottano contro la violenza sulle donne.

Un giorno di pioggia a New York racconta la storia di due giovani, interpretati da Elle Fanning e Timothée Chalamet, che, arrivati nella città sull’Hudson per il week-end, si trovano ad affrontare il maltempo e una serie di disavventure. Nel cast ci sono anche la già citata Selena Gomez, Liev Schreiber, Suki Waterhouse, Kelly Rohrbach e Jude Law.

La pellicola aveva creato scalpore già da quando se ne era iniziato a parlare: Woody Allen era finito nell’uragano dello scandalo Weinstein per gli abusi nuovamente recriminati dalla figliastra e alcune scene del film toccano temi affini. Nel film, infatti, un uomo di 44 anni (Jude Law) e una ragazzina di 15 (Elle Fanning) hanno una relazione.

Secondo quanto riportato da Variety, la Lucky Red ha deciso di distribuire la pellicola in Italia nonostante il rifiuto di Amazon e potrebbe esser proiettata anche nelle sale di Belgio, Francia e Olanda.

Dopo le accuse Allen ha dichiarato a Periodismo Para Todos:

Faccio il tifo per il movimento #MeToo e voglio che questi molestatori facciano i conti con la giustizia, hanno fatto cose terribili. Questi uomini hanno abusato di 20 donne, 50 donne, 100 donne, mentre io sono stato accusato solo da una, mossa dallo scopo di ottenere la custodia di un minore.