12063866_1072955206047877_1375827530074091684_n

Il silenzio dei MONEY è durato due anni, il tempo di ragionare su quella catastrofe di nome esistenza e adattare la mistica euforia dell’esordio più incompreso del 2013 The Shadow of Heaven a nuove e struggenti canzoni strappalacrime.

La sensazione è che Suicide Songs, sophomore del quartetto di Manchester in uscita il 29 gennaio, sia candidato ad essere un disco rivoluzionario per i nostri, con arrangiamenti più popolari e delle liriche ad altissimo impatto emotivo.

In entrambe le tracce rilasciate il mese scorso, You Look like a Sad Painting On Both Sides Of The Sky e I’ll Be The Night, la chitarra acustica di Jamie Lee è meno sedata e così anche la sua voce, che simpatizza per John Martyn e per la tradizione folk britannica.

Ascoltale qui:

Money – You Look Like A Sad Painting On Both Sides Of The Sky

Money – I’ll Be The Night