A inizio gennaio, tramite gli account ufficiali del festival di Woodstock, era stato annunciato Woodstock 50, festival per celebrare il cinquantesimo anniversario dallo storico primo concerto.

La manifestazione si sarebbe dovuta tenere il 16, 17 e 18 agosto 2019 sempre nello stato di New York, ma nella nuova location di Watkins Glen.

Michael Lang, storico organizzatore del festival del 1969, aveva dichiarato a Ultimate Classic Rock che il 50esimo Festival di Woodstock avrebbe riportato lo stesso spirito e la stessa energia dell’edizione del 1969.

A fine marzo poi l’annuncio della line-up, la quale tra i tanti comprendeva: Robert Plant e Santana, a cui si sarebbero dovuti affiancare grandi nomi del pop radiofonico (Imagine Dragons e Miley Cyrus),  i Killers, numerosi rapper (Jay-ZRun The Jewels e Chance The Rapper), ma anche The RaconteursThe LumineersPussy RiotPrincess NokiaVince Staples e Cage The Elephant.

Oggi l’agenzia finanziatrice Dentsu Aegis ha comunicato che Woodstock 50 è stato cancellato:

Nonostante il nostro tremendo investimento di tempo, risorse e impegno, non riteniamo che la produzione del festival possa essere portata avanti nel nome di Woodstock e assicurando la salute e la sicurezza degli artisti, i collaboratori e il pubblico

Al momento non è ancora chiaro se le cause dell’annullamento siano effettivamente da imputare a mancanze nella produzione o ai pochi biglietti venduti, come si vocifera da tempo.