Mac DeMarco è uno degli artisti più emblematici e seguiti della nostra generazione. La sua ispirazione, il suo profilo personale e artistico, fanno di lui uno degli elementi più carismatici e intriganti del mondo musicale attuale. La sua musica e il suo essere sono paradigmatici, per questo Jordan Bassett di NME ha raccolto degli elementi che potrebbero essere riassunti nella “filosofia di Mac Demarco”.

Conosci nuove persone

Non so davvero a cosa stessi pensando [quando ha rivelato il suo indirizzo per invitare alcuni fan a bere il caffè su “My House By The Water“]. I miei amici mi chiedevano che cosa stessi facendo, “ti deruberanno, ti faranno del male”. Ma non è successo niente di ciò, sapete? Ho incontrato diverse categorie di persone. Alcuni di loro non erano giovani ed erano molto timidi. Alcuni si sono trattenuti un bel po’, ma non è stato un problema. La cosa peggiore è stata quando alcuni ragazzini han provato a bere della Smirnoff. Ho reagito dicendo loro che l’invito era per un caffé, che casa mia non era un bar.

Essere il miglior amico del tuo partner

Il segreto dietro una buona relazione è semplicemente passare del tempo con una persona e volere con forza passarci del tempo con quella persona. Con Kiera abbiamo avuto i nostri alti e bassi, ma la adoro da quando ero un ragazzino. Quando ci siamo conosciuti avevamo tredici anni, e ci siamo finalmente sistemati sette anni fa, ed è stato davvero fantastico vivere qualcosa di così imponente. Andare in tour è davvero complicato durante una relazione, ma se ti piace qualcuno sai che può funzionare. Io e Keira condividiamo qualcosa di speciale. Stiamo insieme da così tanto tempo e finora funziona. Spero continui così.

Non far sì che il tuo passato parli per te

Le recensioni per My Old Man dicevano tutte più o meno “ecco un ragazzo sciocco che prova a fare un disco serio. Oh, sta provando a fare un disco serio ma questo tizio sei anni fa si era messo una bacchetta su per il culo mentre suonava delle cover degli U2”. Beh, l’ho fatto davvero, faceva parte di una performance, ma queste persone non han scritto altro per parlare dei miei ultimi due dischi. Non mi interessa davvero nulla di come mi sia comportato in passato. Voglio solo che le persone riescano a rispettare quello che oggi faccio con la mia musica e lo apprezzino. Hanno pensato fosse uno show? Queste sono cose che mi preoccupano seriamente.

Trova il tuo stile

Ho visto un meme su Instagram, c’era un tizio con indosso dei jeans con i risvoltini, delle Vans e un cappello da baseball. La caption era: “listens to Mac DeMarco once”. Io non c’entro molto con questa cosa, non l’ho di certo inventata io, ma si usa. Non cerco assolutamente di essere un punto di riferimento nella moda ma è carino che i ragazzini mi emulino. Forse non è quello che indosso il punto ma lo schema ripetitivo dietro. Ho usato lo stesso paio di scarpe per dieci anni. Se vesti come un personaggio dei cartoni per abbastanza tempo, le persone inizieranno a trattarti come Bart Simpson.

Vivi la tua vita alla tua velocità

Sono una di quelle persone ossessionate dal fare progetti. Quando inizio a fare qualcosa sto sempre sveglio fino alle sei del mattino. Ci siamo fatti un culo così in giro per il mondo in tour per cinque anni e i nostri concerti sono ancora fuori di testa – provo a fare le stesse cose che facevo una volta – ma non sono più un giovinotto. Non riesco più a scender dal palco e dire “hey, andiamo da qualcuno a continuare la serata?”.  I concerti ormai sono qualcosa di troppo grande, non puoi invitare 5000 persone che ti chiedono “yeah man, ho un bong e una pinta di birra”. Guarda le mie foto: sto cadendo a pezzi!.

C’è vita oltre Instagram

I social media sono una cosa assurda. È divertente pensare che quella possa essere la finestra aperta sulla vita di qualcuno. Quando ero un ragazzo internet era un posto stranissimo. Non era una cosa per le masse, era un punto di ritrovo per gente folle che non sapeva nemmeno come comportarsi, like mall goths and furries. Era qualcosa di stupendo. Potevi issare il tuo vessillo della stranezza online. Non era così accessibile come è ora ed era furbescamente intriso di marketing. Ovunque era una pubblicità per cose come proteine solubili. La tua presenza sui social media è il tuo brand personale, quindi quando posto le mie foto col doppio mento le persone pensano “‘He’s just this goofy guy“.

#paris

A post shared by @macdemarco on

Non devi vergognarti se te la fai addosso

Non sono assolutamente una persona che mangia sano. Il mio corpo non reagisce bene ai latticini e al glutine, ma non me ne frega niente. Dico sempre “datemi la pizza!”. Beh, sei quello che mangi. Ogni volta che mangio quella roba finisco sempre sulla tazza per almeno tre ore. Bere litri e litri di alcool fa parte dell’essere in tour, e questo di certo non aiuta. Ma non c’è nulla di cui vergognarsi. A volte capita che ti fai la cacca addosso. Ma non chissacché. Una piccola shart. Capite che intendo?.

There’s No Shame In Having An Accident

I’m not a very healthy eater. I don’t react well to diary or gluten, but I don’t give a shit. I’m like, “Gimme the pizza!” Well – you reap what sow. I eat that stuff all the time and then I’m on the can for, like, three hours. Drinking copious amounts of alcohol for the better part of a tour, that’s not gonna help at the back. But it’s nothing to be ashamed of. Sometimes you poop your pants. But it’s not, like, a lot. It’s just a very unhealthy little shart, you know what I mean?

(Via NME).